Palio dei Borgia XXI edizione:

Programma 2016

CHI SIAMO

La nostra storia ebbe inizio nel 1997, quando per la carica di priore della Rocca, si propose il Sig. Giorgio Paoletti che per conoscenza interpellò Mauro Galligani, proponendogli di ricoprire il compito di segretario, quest'ultimo accettò anche se con qualche timore, visto che era una festa di nuova istituzione che stava nascendo proprio in quel periodo (1996). Si organizzarono così le prime riunioni e dopo aver creato un affiatato gruppo di volontari si partì per questa nuova avventura. I timori che c'erano all'inizio ben presto vennero superati dall'entusiasmo e cominciarono così i preparativi per l'allestimento della taverna all'epoca situata in Piazza Catalini. Nei primi tempi si arrangiavano cucine di fortuna, con locali gentilmente concessi da abitanti della Piazza, poi col trascorrere del tempo e con l'arrivo dei primi incassi, si cominciarono ad acquistare le prime attrezzature per la cucina che ci agevolarono molto il lavoro, visto il progressivo aumento della clientela.Grazie ad essa, iniziò la preparazione dei vestiti (che inizialmente venivano presi in affitto) rigorosamente realizzato a mano con velluti costosi e riprendendo modelli dell'epoca borgiana (1500). Con il passare del tempo la festa cominciò a prendere piede e la gente veniva in taverna sempre più numerosa accrescendo l'entusiasmo e la voglia di andare avanti in tutti noi. Il 2002 fu l'anno del cambiamento, con l'elezione del nuovo priore Alberto Colletti, e con la dislocazione della contrada nei giardini di Via Tortolini, proprio a ridosso dei bastioni della fortezza Borgiana. Attualmente siamo alla XXI edizione del Palio e da allora, il nostro corteo conta più di 50 vestiti diversi, grazie anche alla bravura della nostra sarta Lucia Colletti, realizzatrice sia dei modelli che della cucitura. L'unico Augurio che ci facciamo è proprio quello di rimanere uniti anche negli anni a venire, sperando che la festa continui a crescere e a migliorare nel tempo gratificando sia noi che il Comune che ci ha sostenuto e tuttora ci sostiene.

Il Consiglio Direttivo

L'organigramma della Contrada la Rocca:

Galligani Mauro

Priore

De Stefani Cristiano

Segretario

Albertini Luigi

Tesoriere

Albertini Alessandro

Consigliere

Bannella Simone

Consigliere

Bannetta Massimo

Consigliere

Brunetti Giacomo

Consigliere

Carloni Flavio

Consigliere

Conti Antonio

Consigliere

De Santis Giancarlo

Consigliere

Mochi Luciano

Consigliere

Neri Aurelio

Consigliere

Pellegrini Angelo

Consigliere

Rizzo Sergio

Consigliere

Scarascia Roberto

Consigliere

ORIGINI DELLA FESTA

E' una vera è propria rappresentazione che coinvolge tutto il paese: Lucrezia Borgia con il Duca di Bisceglie, Priori, Dame, Popolani, Arcieri, Cavalieri, Sbandieratori e Tamburini, riempiono le vie del paese per tutta la durata dei festeggiamenti. La manifestazione ha preso spunto dalle numerose testimonianze storiche tramandate. Benedetto del soratte ci narra, nel suo "Chronicon" di una violenta battaglia combattuta e vinta nella valle di Baccano, durante la quale Nepesini e Sutrini, si batteremo valorosamente contro i Saraceni, che subirono poi la sconfitta decisiva sul Garigliano nel 915, dopo una lunga e sanguinosa lotta. Questo episodio, sollecitando la fantasia dell' Ente Palio, ha fatto immaginare, come d'altronde era uso in quel tempo dai cavalieri per dividersi il bottino, di improvvisare una giostra con tanto di fantoccio, che rappresentava il nemico saraceno; e chi, con il cavallo di gran carriera, avesse colpito al cuore il bersaglio, avrebbe ottenuto più onori e bottino. Oggi sostituito il fantoccio con una sagoma stilizzata che regge degli anelli di volta in volta più piccoli, i cavalieri delle quattro contrade, si sfidano al fine di acquisire punti validi per conquistare l'ambito trofeo, consistente in un telo dipinto. Accanto alla nobile arte della giostra cavalleresca, si è immaginata anche una disfida tra arcieri, spesso determinanti nelle battaglie medievali, con prove in cui vengono esaltate abilità e colpo d'occhio. Al termine della due gare la contrada che avrà ottenuto più punti vincerà il Palio consistente in un telo dipinto da artisti locali.






Galleria Fotografica

In questi scatti abbiamo immortalato i momenti più belli, la nostra storia, la passione che coinvolge ogni membro della contrada.

Prenotazioni: A tavola con noi!

Immergiti nel passato e riscopri un piacere dal sapore rinascimentale! Nella nostra osteria potrai degustare prodotti tipici locali e tante gustose ricette con un menu ricco ed un prezzo contenuto, il tutto sorseggiando del buon vino I.G.T. Vi ricordiamo che potete prenotare il vostro tavolo chiamando il numero : 331 - 9524768



Contatti:

Vuoi prenotare un posto a tavola? Qui puoi trovare il nostro recapito.







Dove Siamo:

La Contrada La Rocca è situata nel cuore di Nepi, in provincia di Viterbo, a pochi km dalla Capitale. Di seguito troverete una mappa interattiva della nostra posizione: